SITOX
Società Italiana di Tossicologia
Via Giovanni Pascoli, 3
20129, Milano
C.F. 96330980580
P.I. 06792491000
T. 02-29520311
sitox@segr.it
iso-9001
contattaci

News da SITOX

In questa sezione SITOX mette in evidenza i comunicati, i documenti, i pareri e le notizie più recenti per coltivare un filo diretto con la società civile.

9 ottobre 2019
p-da-anni-si-discute
Chi è Vandana Shiva, l'attivista radicale che Fioramonti vuole al MIUR

Da anni si discute sul disseccamento degli olivi in Puglia a causa della Xylella fastidiosa (un batterio che prolifera nei vasi xilematici delle piante e si trasmette ad opera di insetti vettori) e il dibattito sembra non placarsi con notizie pseudoscientifiche e infondate che periodicamente tornano alla ribalta sui media.

Anche l’attivista indiana Vandana Shiva, assunta da poco come consulente scientifico per lo sviluppo sostenibile presso il Ministero dell’università e della ricerca, si è espressa in merito.

Ella sostiene che per contrastare l’epidemia bisogna abbracciare gli olivi infetti e smettere di tagliarli perché così facendo si taglierebbe la “cultura della pace” (facendo riferimento al simbolo della colomba con il ramoscello d’ulivo).

Quello che andrebbe fatto, sempre secondo l’attivista che a quanto pare ignora la lista delle carestie prima dell’avvento delle sostanze chimiche in agricoltura, è smettere di usare i fitosanitari in quanto ogni parassita, ogni batterio e fungo è il sintomo di un’agricoltura avvelenata.

Ad oggi, purtroppo, non esiste una cura in grado di eliminare Xylella fastidiosa dalle piante infette, come ribadito anche da un recente parere dell’EFSA pubblicato a maggio 2019, a seguito della valutazione di numerosi lavori finalizzati ad individuare eventuali metodi curativi.

Appare evidente che l’unica alternativa possibile per contrastare l’ulteriore diffusione della malattia consiste nell’eliminazione dei serbatoi d’inoculo del batterio (abbattimento degli olivi infetti) e nel controllo dell’insetto vettore mediante i fitosanitari.

Shiva non è nuova ad affermazioni non vere e a teorie alquanto pittoresche. Precedentemente si era espressa in merito all’introduzione del cotone OGM in India attribuendo la tragedia dell’aumento dei suicidi degli agricoltori a quest’evento, considerato da lei un enorme fallimento.

I dati invece dimostrano che con l’introduzione del cotone transgenico la produzione e le rese sono aumentate a fronte di una riduzione importante dei fitosanitari fino ad allora usati in modo indiscriminato.

A sostegno della sua teoria sui suicidi, Shiva, da sempre paladina della lotta agli OGM, riprende la bufala sulla sterilità delle colture geneticamente modificate sostenendo che non solo i semi sono sterili, ma addirittura rendono sterili le altre varietà di cotone infettando, non si sa come, i semi normali.

Sempre secondo l’attivista l’introduzione del cotone geneticamente modificato ha portato a 250 000 suicidi, dati che sono stati smentiti perché corrispondono al periodo che parte dal 1995 al 2010 e il cotone transgenico è stato introdotto in India solo nel 2002.

In più, come riportato dal Professor Dario Bressanini in un suo articolo su questo tema, prendendo i dati dal rapporto “Accidental Deaths and Suicides in India Report” del National Crime Record Bureau (NCRB), il numero si riferisce a tutti gli agricoltori che si sono suicidati senza tener conto di cosa coltivassero e come mai si siano suicidati.

Secondo le varie analisi pubblicate su riveste specializzate il problema dei suicidi ha molteplici cause sociali, come problemi di gioco, alcolismo, instabilità dei prezzi di mercato, ma la modifica genetica del cotone non è tra queste.

La bufala dei 250 000 agricoltori indiani suicidati per colpa degli OGM e le teorie sulla Xylella non sono le sue uniche affermazioni smentite dai dati scientifici. Al riguardo si ricordano le sue opinioni sul mais OGM e quelle sul Golden rice.

In un paese sviluppato come l’Italia è inconcepibile pensare che le decisioni su un tema così importante come quello ambientale si possano prendere basandosi su delle opinioni. Qualsiasi decisione dev’essere presa attraverso un confronto scientifico, comparando fatti scientificamente validati, numeri e statistiche.

Bibliografia:

https://www.youtube.com/watch?v=aHEv2NGx3GY

http://www.ask-force.org/web/Cotton/Shiva-Globalisation-Threat-Seed-Security-1999.pdf

https://www.ilfattoquotidiano.it/2012/10/02/l%E2%80%99inesistente-legame-tra-suicidi-e-cotone-ogm-parte-2/369869/

https://www.setanet.it/2019/09/26/no-alla-nomina-di-vandana-shiva-come-consulente-del-ministero-dellistruzione-universita-e-ricerca/?fbclid=IwAR0dIotVSnXD2ynsuMieymw5yPRPfXIFq0cB6dZ6gf4Q14DXBbhaMw809MM

Invia un messaggio a SITOX
Riceveremo il tuo messaggio e la segreteria ti ricontatterà il prima possibile.


SITOX | Società Italiana di Tossicologia
Via Giovanni Pascoli, 3 - 20129 Milano | Tel: 02-29520311 | Email: sitox@segr.it